11012014Headline:

Folla di candidati alle Europee: scaldano i motori Cesaro, Mastella e Mazzoni. Romano cede posto a Scopelliti. Cosentino aspetta Cassazione

parlamento europeo 730
a cura di Carlo Porcaro

Pasqua sarà decisiva. Nell’uovo ci sarà la candidatura per l’Europa. Per quei giorni, intorno al 20 aprile – quindi tra tre mesi esatti – i nomi saranno ufficiali. Al momento, nel campo del centrodestra (allargato agli alfaniani che appoggiano le larghe intese con Letta), secondo indiscrezioni raccolte da Retenews24, si stanno già scaldando i motori. Il tempo stringe e servono migliaia di preferenze. In Forza Italia, sarebbe già pronto l’ex presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro; nella stessa lista si ricandiderà l’uscente Clemente Mastella forte della vittoria del braccio di ferro con la “nemica” Nunzia De Girolamo coinvolta nell’affaire Asl di Benevento. Aspetta invece la sentenza della Cassazione di fine mese sulla sua vicenda giudiziaria, Nicola Cosentino che anela a tornare in pista. Ma saranno decisive le riunioni di queste ore con i rappresentanti del nuovo gruppo Forza Campania con Berlusconi che vorebbe farli tornare all’ovile e ricomporre la frattura. Nel Nuovo Centrodestra by Alfano, invece, è spuntata prepotente la candidatura del presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, a cui ha dovuto cedere il posto il presidente del Consiglio regionale Paolo Romano che pure immaginava un futuro post-cosentiniano e post-caldoriano in quel di Bruxelles e Strasburgo. Scopelliti proverà a trascinarsi l’uscente Erminia Mazzoni. Insomma, grande folla e altrettanta confusione. Perché conteranno davvero i consensi il 25 maggio prossimo.





Get Widget